News

Non c’è fine settimana senza rugby ad Imperia e dintorni

Mar 9, 2018

Tra recuperi e ritorni, il fine settimana del 10 e 11 marzo, auspice il penultimo turno del Sei Nazioni con la nazionale italiana in trasferta a Cardiff in Galles, si concretizza anche ad Imperia e dintorni. In questo caso si vuole porre attenzione all’impegno dei più giovani. A Cogoleto, realtà storica del rugby ligure, ancora viva, nonostante tutto e con onore al merito, ospita il festival della categoria under 14 per i nati nel 2004. Il terzo appuntamento del genere, con l’egida regionale, si apre nel pomeriggio di sabato 10 marzo, con una nutrita serie di convocati. In realtà è una occasione per osservare tutti i giocatori. Solo dopo questa prova sarà diramato un elenco di convocati per un ulteriore allenamento sempre a Cogoleto allo scopo di definire i nominativi degli atleti convocati per la Selezione Ligure che parteciperà al Torneo Caligiuri in programma a Roma il 17/18 Marzo. E insomma, il miraggio di Roma, con o senza vedere il Papa, c’è ed è concreto per una pattuglia di ben cinque atleti dell’Imperia Rugby. Ed è una soddisfazione, l’ennesima, soprattutto per i tecnici Abbo e Binelli. Si parla dell’inventivo Parodi, di un orgoglioso Nunziata, di quel Gheza sornione, che è sempre utile anche per i calci e sembra ripetere la storia di Andy Goode (ma con più capelli), del monumentale Chiappori, un vero punto di forza e di un imprevedibile Liporace, che, messo il gps in campo, è sempre un pericolo con i suoi inserimenti e le sue linee di corsa. In bocca al lupo e viva il lupo dunque. Sempre sabato, nel santuario dello stadio Carlini di Genova, normale raggruppamento di categoria under 12. I ragazzini terribili di Reitano e Oliviero promettono bene, anche se avranno di fronte le solite corazzate genovesi. Ma il gioco veloce e propositivo degli imperiesi potrebbe farsi valere, eludendo onerosi punti di incontro e profittando di un terreno di gioco molto regolare. Vedremo.

Domenica 11, ancora alle 14.30 per questo turno, recupero di campionato di C1 al Pino Valle. La seniores della Union Riviera Rugby è agguerrita e a ranghi compatti. Potrebbe profittare di qualche elemento della under 18, ormai in larga prospettiva. Di fronte un Rivoli da scoprire, dopo i precedenti in girone promozione. Missione dei corsari: vincere, fare quattro mete e tenere salda la testa del girone di passaggio. Non è una impresa impossibile. Pesa l’incognita del clima, perché un campo pesante, considerando i limiti della rada pélouse del Pino Valle, potrebbe costare molta fatica ai pochi uomini di prima linea e molta difficoltà in un gioco aperto nel quale soprattutto i centri, innescati dal duo Zat e Castaldo, possono creare alcuni interrogativi alla difesa avversaria. Ci potrebbero essere le premesse per una partita spettacolare. La Club House è aperta, che aspettate?

admin
Author: admin

News correlate