In evidenza | News

Grande pomeriggio di rugby al Pino Valle di Imperia nel ricordo di Carletto Oddone.

Set 8, 2021

Nordival Rugby Rovato e Monaco Rugby ospiti d’onore

La Club House del “Pino Valle” ad Imperia apre alle 15 di sabato 11 settembre. Il cuore pulsante del rugby vissuto come incontro e come esperienza di vita, di dialogo, di confronto.

È l’inizio ufficiale di un pomeriggio tutto dedicato al rugby, vera apertura ufficiale delle attività per la franchigia provinciale Union Riviera Rugby.

Ospite d’onore, al completo, il Rovato, espressione preclara del movimento ovale nel contesto bresciano, capace di schierare due squadre nei campionati maschili, in serie B e in serie C nonché una compagine femminile che gioca nel sistema della Coppa Italia a sette giocatrici. La manifestazione durerà, a livello sportivo, dalle 15.30 alle 20.30 di sabato. A livello umano ci si lavora da mesi e durerà per sempre. Perché per sempre dura il ricordo di Carletto Oddone, figura mitica del rugby non solo imperiese, ma anche regionale, ligure. Pioniere e faticatore, chiunque ne parla con rispetto e malinconia. 3118 è il suo numero di cartellino federale, indicava che era il tesserato numero 3118 e risale ai tempi in cui lo sport della palla ovale non era così seguito e ritenuto formativo come lo è oggi. 3118 nel ricordo di chi “metteva tutti d’accordo”, 3118 che è impresso su tutte le maglie di Imperia Rugby e Union Riviera Rugby.

Se lo chiedi, perché, ti potrebbero dire: “è il nostro numero, è il numero di tutti, è di chi gioca con gli angeli e li bastona pure, è chi ha passato la palla”. Non si nomina, Carletto Oddone. Si sa. Piace quindi che sia proprio il “mondo rugbistico” del Rovato che venga in Liguria, anelante un clima solatìo, ma ventilato, come pare essere ormai per varie compagini padane in fase di preparazione. La perfetta pèlouse del “Pino Valle” è di per sé un biglietto da visita non da poco, con gli oliveti digradanti che fanno da quinta alla vista sul mare. Cosa chiedere di più? Una palla ovale, una birra squisita dalla Club House. Il programma, del resto, è intenso.

Si comincia alle 15.30 con l’amichevole femminile a sette giocatrici ove le Queens del Rovato affrontano una mista Imperia e Cogoleto. Dunque. Da alcuni mesi il sistema rugbistico Union guarda, in ottica regionale, anche al recupero della tradizione ovale in una cittadina a suo tempo culla di questo sport in Liguria. Mutuo aiuto e sostegno nel nome delle tradizioni. Chissà che nella squadra ligure non si veda ancora qualche giocatrice fra quelle che, qualche anno fa, erano ai vertici nazionali della specialità? Il gioco a sette peraltro promette assoluto spettacolo.

A seguire, alle 16.30 l’attesa amichevole “old” tra una mista Union/Cogoleto con la old del Rovato. Due tempi da venti minuti, tutti per vedere all’opera quei giocatori che per anni hanno calcato i campi spesso davvero ruvidi del rugby poetico, quello dei dilettanti e del grande sacrificio.

Seguendo la trama di un crescendo rossiniano, alle 17.30 la rinnovata Union Riviera Rugby, pronta per il campionato di C1 se la vedrà, in due tempi di 30 minuti, con la squadra cadetta del Rovato, proveniente dalla C2, categoria di livello non secondario, in ambito lombardo. In questo caso c’è attesa per vedere finalmente all’opera i corsari, attesi da un non facile campionato nazionale, con moltissimi innesti di giovani e con tanta voglia di fare e giocare, dopo, di fatto, quasi due anni di ovvia inattività agonistica.

Il clou si avrà alle ore 19.  Alle ombre della sera, a “scuro limbo”, l’infernale confronto tra le squadre seniores del Rovato e il Monaco. Serie B italiana di fronte alla Federal 3 francese. Ambienti professionali e grandi ambizioni per entrambe ove, cosa curiosa, vi sono già giocatori della Union Riviera ora in forza alla compagine monegasca, il cui percorso è seguito da vicino nel contesto della Provincia di Imperia.

La ferrea organizzazione Union prevede i passaggi attenti nei tempi per l’impiego degli spazi, degli spogliati, delle docce, con sanificazioni e rispetto di modalità in tempo di Covid ormai ineludibili. In ogni caso, terzi tempi memorabili e spazi aperti fruibili assicurati.

Si ricomincia. Era ora.

admin
Author: admin

News correlate

Rugby per tutti, rugby sociale ad Imperia

Rugby per tutti, rugby sociale ad Imperia

Il sistema rugbistico imperiese e il Comune di Imperia stringono, come coda di una collaborazione che è iniziata questa estate un importante accordo a livello sociale, volto a favorire la pratica sportiva delle giovani generazioni. Non solo, volto anche a formare...

leggi tutto
L’ultimo week end ovale di ottobre ad Imperia

L’ultimo week end ovale di ottobre ad Imperia

Con la sostanziale ripresa delle attività agonistiche del rugby, dopo un anno e mezzo di stop forzato, ritorna la cadenza classica di eventi che contraddistingue il fine settimana di Imperia. Il “Pino Valle” è sempre attivo. In settimana per gli allenamenti, il sabato...

leggi tutto