In evidenza | News

Alessandra Ravotto, fisioterapista del sistema rugbistico Imperia-Union Rugby Riviera, coinvolta nell’attività internazionale ai massimi livelli

Gen 16, 2022

Union Rugby Riviera e Imperia Rugby hanno raccolto importanti risultati nell’anno che si è appena concluso non solo sportivi ma soprattutto organizzativi e strutturali. Si è creato infatti uno staff altamente preparato in ogni settore con l’intento di portare il movimento rugbistico imperiese ad alti livelli partendo proprio dalla base formando nuovi tecnici di esperienza ( basti pensare al capitano Paolo Novaro e ai giovani Samuele Bravo e Guglielmo “Gus” Borzone Guglielmo) o inserendo atleti di  esperienza internazionale e nazionale come Andrea Vallarino,  e stabilendo collaborazioni con società italiane e straniere ( Rovato e Bangor )

Tra gli elementi di spicco del rinnovamento vi è certamente Alessandra Ravotto, fisioterapista e allenatrice della under 5 e 7. Chiunque giochi a rugby ad Imperia la conosce, Alessandra pian piano si è ritagliata un ruolo importante e fondamentale nelle società.

Dopo una intensa vita agonistica che l’ha portata ai massimi livelli mondiali nel ju jitsu combat a livello giovanile, appassionata di rugby, capace di giocare anche nell’allora squadra femminile dell’Imperia Rugby. Intrapresa la professione, è rimasta nel contesto ovale, dove, del resto, le sue capacità lavorative si sono ulteriormente messe alla prova.

Di qui, negli ultimi tempi e ancora e soprattutto nell’ultimo novembre mondiale, con la Autumn Nations Series. La nazionale italiana di rugby ha giocato con Nuova Zelanda, Argentina e Uruguay, mettendo in campo anche una seconda selezione per altre partite. Alessandra è stata coinvolta, con tutta la sua competenza, per l’assistenza fisioterapica delle squadre ospiti di Nuova Zelanda e Argentina. Dunque, All Blacks e Pumas. Livelli mondiali, ancora una volta per lei e tanto orgoglio per il sistema rugbistico imperiese che può contare su di una figura di spessore ormai riconosciuto ai massimi livelli.

L’attività è stata sostenuta dalla AIFI, Associazione Italiana Fisioterapisti e del GIS-SPORT, Gruppo di Interesse Specialistico in Fisioterapia Sportiva. Il confronto con la preparazione dei grandi rugbisti di livello internazionale arricchisce sicuramente il suo bagaglio di esperienza, ma si tratta di una esperienza che trasferisce poi ogni giorno nel suo lavoro e nel suo impegno per il rugby imperiese. Infatti, al di là della ribalta mondiale, Alessandra la si incontra ovviamente nel suo studio in via Viesseux ad Imperia Oneglia. Oppure sul campo di rugby, dove si impegna in prima persona come allenatrice dei bambini più piccoli, gli under 5. Lì dove applica ulteriori professionalità acquisite a livello federale per l’attività psicomotoria dei bambini. La vedrete, calma e determinata, mentre porta i materiali necessari all’allenamento, mentre prepara gli esercizi, mentre dispensa consigli a tutti, osservando da par suo le posture, i comportamenti dei “suoi” bambini. La vedrete in campo durante i raduni delle varie categorie giovanili o pronta a trattare ogni problema fisico degli atleti della seniores. Chi sa ed è bene informato sa che anima l’annuale calendario del sistema rugbistico imperiese che sostiene il Centro Antiviolenza di Imperia, legato alla prevenzione e all’assistenza di chi è vittima di violenza di genere. Per Alessandra l’impegno sociale è fondamentale. Segue costantemente i casi di bambini meno fortunati di altri, lo diciamo, noi, adesso e poi li vediamo in campo, talvolta, per la loro gioia.

Alessandra è una di quelle persone normali che fanno cose eccezionali, lavorando giorno dopo giorno, sorridente e concreta.

È bello sapere che ci sono persone così, è ancora più bello che facciano parte della grande famiglia di IMPERIA e UNION RUGBY.

rugby
Author: rugby

News correlate