Pian piano, si inizia a fare sul serio. Arriva la pubertà e inizia una crescita che va controllata e guidata dal punto di vista psicofisico. Si lavora molto sulla capacità di tenere il campo e sulla comunicazione. Sul comportamento come sulla creazione del gruppo. Inizia una basilare fase di apprendimento complessivo. Gli under 8, 10 e 12 giocano dei concentramenti a livello provinciale e regionale. Possono partecipare ad eventi in campo nazionale ed internazionale ed al torneo “Pino Valle” organizzato dall’Imperia Rugby. Normalmente si stilano classifiche per ogni concentramento, ma conta molto di più il comportamento in campo e fuori, il rispetto di regole, arbitro ed avversari.

I giocatori

Alexander Arduino, Alessandro Arquà, Cristina Arquà, Alessandro Bocchi, Samuele Ceccarelli, Filippo Cerlienco, Alessio Faccio, Leonardo Gandolfi, Valerio Goggi, Pietro Luvoni, Giada Mesiano, Luca Morgante, Tsega Musso, Tommaso Olivieri, Luca Oliviero, Giorgio Papone, Ennis Pelle, Christian Puppo, Nora Reitano, Giuseppe Serrano, Thomas Wolff

 

Elvezio Reitano

Conosciuto come Ezio, è uno dei pilastri della storia rugbistica non solo imperiese, ma ligure. Ha giocato con il Delta e gli Amatori ad Imperia e con il Cogoleto in serie B, a livelli altissimi per i tempi. Mediano di mischia, mediano di apertura, ruolo nel quale ha forse dato il meglio ed estremo. Invidiato e ricercato da compagini di alto livello, è rimasto in Liguria, fedele alla sua patria ovale ed alla famiglia, diventando apprezzato ristoratore. La sua visione del rugby è aperta, vivace, inventiva. E la trasmette con energia positiva e concretezza. Possiede il diploma di tecnico di I livello FIR, è aggiornato sulle tecniche di allenamento e sulle strategie mentali per vincere la battaglia della vita in campo e fuori.

Patrick Oliviero

Dotato di indubbie qualità fisiche, ha iniziato la pratica del rugby in età più avanzata, coinvolto dal compianto Pino Valle a cui è intitolato il campo di rugby di Imperia. Ha giocato quindi come terza linea prima negli Amatori Imperia e poi nel Dolcedo, osservando ed imparando da giocatori di assoluto livello come Mascheroni e Corradi, raggiungendo un allora insperato girone promozione per la serie B nazionale e sperimentando l’impatto con la nascente realtà di Biella e formazioni blasonate come Settimo Torinese, Cus Torino, Alessandria e Asti. Ha infine giocato nell’Imperia Rugby ed ha conseguito la licenza di tecnico di primo livello FIR a Tirrenia. Ha subito allenato una nuova franchigia che coinvolgeva Savona, Amatori Genova e seconda squadra del Recco. Dopo un periodo sabbatico, ha deciso il ritorno in campo in forza del progetto complessivo del sistema Imperia Rugby-Union Imperia Rugby.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi