Marco Calzia

La preparazione atletica nasce dall’esperienza

Nato nel 1958, Marco Calzia ha sviluppato una intensa e diretta esperienza a livello multisportivo. Dall’anno di esperienza nell’allora fulgida Imperia Calcio nel 1970 è passato all’atletica con la gloriosa Maurina nel 1971.

Nel frattempo ha seguito il suo percorso scolastico con il diploma scientifico si scuola secondaria superiore e con la frequenza di Giurisprudenza a Genova.

I risultati atletici, pur frenati da alcuni infortuni, sono stati solidi fino al 1986. Nel frattempo il carattere preciso e appassionato lo ha coinvolto nella realtà tecnica.

Già nel 1979 Marco acquisisce la qualifica di Primo Livello degli allora tecnici di atletica leggera ed inizia una luminosa carriera nella formazione di corridori di mezzofondo e fondo nonché dei marciatori che hanno dato lustro alla Maurina ai tempi in cui l’atletica italiana recitava a voce alta. Si pensa a figura come Garibaldi, Zandonella, Brezzo e Bado, giunti ad importanti risultati. Ad esempio Zandonella ha vestito la maglia azzurra della nazionale e Bado ha raccolto importanti successi anche in campo internazionale, è tuttora in attività e spazia dai 5000 m. alla maratona, dove vanta un personale di 2 ore e 19 minuti, tempo di tutto rispetto ottenuto a Firenze nel 1996.

Dato che è bene non porsi limiti nella vita, Marco ha iniziato nel 1985 una serie di interessanti collaborazioni in altri ambiti sportivi, preparando per sei anni gli arbitri di calcio della sezione di Imperia (AIA Imperia), che vive tuttora una importante vivacità, nonché squadre di basket e di ciclismo.

In particolare, nel ciclismo ha seguito per varie stagioni la preparazione atletica nel periodo invernale di un professionista e di uno juniores/under 23.
Nel basket gli impegni si sono concretizzati per sei anni con Alassio e ormai da due anni con il Basket Club Ospedaletti, società di solide traduzioni ed unica società ligure di serie C al momento da Savona al confine italiano.

Marco pensa che seguire gli sport di squadra sia un evidente arricchimento, anche in relazione alla possibilità di vivere un impegno di gruppo, senza il continuo ed assiduo impegno della formazione di una singola figura come nell’atletica.

Per quanto riguarda la vita al di fuori dello sport, Marco ha lasciato un lavoro statale per un impegno imprenditoriale, in prima persona.

È sposato con Laura, fisioterapista e già atleta di notevole qualità (400 piani e 400 ostacoli). Ha due figli, Jacopo e Fabio: sono entrambi inseriti nel sistema Imperia Rugby-Union Riviera Rugby, con Fabio che ricopre il ruolo di apertura o estremo in serie C1.

Il dogma di Marco è costituito dalla formazione continua e dal confronto produttivo con i colleghi.

I suoi principi sono entusiasmo, umiltà e programmazione:

non puoi entrare in campo svogliato e pretendere di essere seguito,

non puoi essere un borioso e di sapere tutto, ma questo vale normalmente nella vita….,

non puoi arrivare nello spogliatoio e dire “oggi cosa facciamo?” e poi sperare di essere credibile.

Il sistema Imperia Rugby e la franchigia provinciale Union Riviera Rugby è orgogliosa di poter affidare percorsi di preparazione atletica ad una figura di tale esperienza e passione. Il suo impegno si affianca e si confronta con quella degli ottimi tecnici già presenti sul campo e testimonia la serietà e la programmazione del percorso societario rugbistico nel Ponente ligure.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento e per raccogliere statistiche sul suo utilizzo. Clicca su Accetta per consentire l'uso dei cookie da parte del sito. Leggi l'informativa completa.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi