Non c’è solo il rugby a scuola, ma c’è anche il rugby PER la scuola. Imperia Rugby e Union Riviera Rugby ovvero settore giovanile locale e franchigia provinciale, si mettono a disposizione per favorire il più sicuro e completo ritorno alla normalità scolastica pur in un periodo di assoluta difficoltà sociale e didattica. Le direttive della Federazione Italiana Rugby sono state chiare: uno sport così inclusivo deve aiutare. Se possibile, una struttura rugbistica possiede anche una club house per gli incontri conviviali, tra cui i “terzi tempi” dopo le partite. E così dal 24 settembre anche gli spazi del Pino Valle, dedicati tra l’altro all’indimenticato Carletto Oddone, sono disponibili per le esigenze scolastiche. L’area coperta è ampia e arieggiabile, è stata sanificata seguendo le rigide normative in vigore, è possibile operare i più accurati distanziamenti, ci sono tutti gli ausili didattici digitali con banda ultralarga. È così che due classi quinte primaria della “Nazario Sauro di Imperia” hanno svolto la mattinata scolastica al “Pino Valle” con grande profitto. La “Sauro” è sede scolastica molto frequentata ed è in attesa di concludere alcuni lavori di sistemazione per affrontare in modo ottimale l’anno scolastico seguendo le direttive ministeriali. È così che i luoghi dello sport diventano potenziali luoghi del sapere. Senza dimenticare il divertimento e il detto latino mens sana in corpore sano, dato che durante la mattinata, durata dalle 8.30 alle 12.30, tutti gli studenti sono scesi sull’agognato manto erboso del campo di rugby, divisi in gruppi, per effettuare attività motorie sotto la supervisione di tecnici dell’Imperia Rugby con il coordinamento di Alessandro Castaldo. La mattinata è stata così proficua, garantendo anche spazi di manovra ai genitori che hanno ripreso i bambini a fine lezioni profittando dei capaci parcheggi della zona. Martedì 29 settembre si replica, a tutto vantaggio dei bambini e del mondo scolastico. Molto contento Massimo Zorniotti, gestore e coordinatore dell’attività, in quanto responsabile dell’area sviluppo FIR in Liguria e fiduciario provinciale di Imperia per la medesima Federazione. Si guarda dunque al futuro in modo convincente.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento e per raccogliere statistiche sul suo utilizzo. Clicca su Accetta per consentire l'uso dei cookie da parte del sito. Leggi l'informativa completa.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi