Come è piaciuto dire al tecnico Giovanni Lisco “Nonno Giò”, i piccoli atleti, i pulcini dell’Imperia Rugby “Hanno spiccato il volo”. È un volo importante, perché fin dalla più tenera età i rugbisti sono abituati a sondare l’insondabile e a superare ogni limite. Viaggio ? Gente mai vista ? Ambiente nuovo ? Mai paura. È così che sette piccoli giocatori della under 6 hanno intrapreso il viaggio, famiglie e tecnici al seguito, per il prestigioso quanto giocoso “torneo del Cinghialino”, in quel di Rapolano Terme, ridente località del Senese. Giocato domenica 2 aprile, il torneo è stato organizzato dalla società delle Crete Senesi ed era riservato alle categorie del Rugby Propaganda dagli under 6 agli under 12. E mai titolo pare accattivante per i bambini, quel cinghialino simbolo dei luoghi, che tra l’altro sono patria del raro maiale cinto senese, simpatico (e prelibato per chi vuole). Per la cronaca, il gruppo tecnico di Imperia Rugby vedeva Giovanni Lisco affiancato dal figlio Giandomenico, pilone di grande esperienza regionale ed attuale tecnico della Union Riviera Rugby under 18. Tanto sostegno. Il parterre delle squadre presenti già con un bacino di under 6 (bambini dai 3 ai 6 anni, lo ricordiamo), era di notevole livello, segno dello sviluppo della disciplina. Che peraltro insegna disciplina ed a questi livelli si è alla psicomotricità, al posizionamento, alla relazione con gli altri. C’erano Siena, Perugia, Sesto Fiorentino, l’Appia, il Sempione, il Vasari, il Fiumicino e gli ospiti delle Crete. Molto Lazio, molta Toscana. E Imperia per la Liguria, of course. Imperia sta tessendo una rete di relazioni nazionali di notevole apprezzamento e i fini anche turistici con ricaduta sul territorio ligure occidentale sono tangibili. Imperia ha perso con Sesto2 e Fiumicino, ma ha vinto con il Vasari e la squadra di casa (!!). Alla fine hanno perso di misura la finale per il quinto posto con il Sesto1.  Hanno segnato Sibilla, Manuel  e Gioele nel primo incontro. Indi ancora Manuel  con tre mete, Eugenio e Sibilla con una meta a testa e ancora Lorenzo con due mete al quinto incontro. In tutto erano presenti Gioele, Sibilla, Manuel, Tommaso, Davide, Eugenio e Lorenzo.  Con tutto, dunque, sesto posto su dieci squadre agguantato. E mettiamoci pure la stanchezza del viaggio !! Però Giovanni Lisco segnala: ”Grande impegno e forte volontà, grande gioco di squadra”. Momento conviviale del terzo tempo rispettato e tutti felici verso nuove avventure. Forza e onore per gli under 6 dell’Imperia Rugby.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento e per raccogliere statistiche sul suo utilizzo. Clicca su Accetta per consentire l'uso dei cookie da parte del sito. Leggi l'informativa completa.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi