In una vittoria per 133 a 0 e anche in una sconfitta 133 a 0 ci sono dei motivi di riflessione: questo è il rugby. Premessa: si gioca tra i Salesiani di Vallecrosia e l’Imperia Rugby. Sono realtà coinvolte entrambe nel progetto sportivo Union Riviera Rugby a partire dalla categoria under 16. Si gioca a San Remo, a Pian di Poma, in una struttura moderna, dotata anche di tribune o servizi che mancano al “Pino Valle” di Imperia e, di fatto, è un impianto che fa parte della stessa realtà Union. Però è una partita di rugby e ogni partita è un test match. Quindi si rispetta l’avversario giocando al massimo fino alla fine. Tutti imparano: chi vince perché mette a frutto il lavoro di settimane o prova nuove soluzioni. Chi perde perché vede gli errori e, in questa disciplina, si avvicina magari per la prima volta allo sport. È la scelta formativa dei Salesiani. Chapeau! Infatti il tecnico imperiese Enrico Abbo preferisce parlare prima degli avversari, per far notare che si sono presentati con una distinta piena, fino a 25 ragazzi. Il bacino di reclutamento di Vallecrosia è notevole, il grosso del lavoro è certamente da fare, perché ci sono dei neofiti alla disciplina, che tentano di imparare dagli altri. Il rugby però non è tutto improvvisazione. Però corsa e divertimento per tutti, tanto non ci sono figli e figliastri. Imperia, tra assenze e influenze di stagione, si presenta con 16 giocatori. Ha comunque tre riserve. Diluvio di mete, e fin lì si capisce. Del resto,  nonostante la pausa natalizia, c’è voglia di giocare e funziona tutto il lavoro di ripetizioni e di atletica svolto nel tempo pregresse. L’età è quella poi delle crescite improvvise e già ora molti ragazzi sono in grado di misurarsi con quelli della categoria superiore: ad ottobre non era così. Le figure in campo sono interessanti, anche per l’esperimento costretto dall’assenza momentanea di Borca come mediano di mischia e dunque come tessitore di gioco. Borca c’è, peraltro, per attaccamento alla maglia e ci sono quindi esempi da seguire. Ma si deve sempre tenere conto dell’influenza. La cosa interessante e sapere che in panchina ci sono Militello e Liporace e dunque cambi di tutto rispetto. Nell’economia della partita hanno giocato tutti e c’è stato modo di mettersi alla prova anche in ruoli nuovi. I tecnici Abbo e Binelli hanno infatti attuato il progetto di ruotare tutti gli effettivi e di provare soluzioni che potrebbero rivelarsi profetiche per il futuro sportivo e umano dei ragazzi: adattabilità, flessibilità, capacità di affrontare l’incognito. E ora si continua con impegni sempre più probanti.

Imperia Rugby in campo con Nonnis, Parodi, Bissaldi; Doria, Devia; Rovere, Orlandi, Iannone; Nunziata, Chiappori, Pelle, Ramenzoni, Gheza; a disposizione ed entrati: Militello, Liporace, Borca.

UNDER 14 I FASE (XII GIORNATA)

CUS Genova/A – CFFS Cogoleto 73/7

CUS Genova/B – Savona   41/12

Province dell’Ovest – Amatori Genova 26/19, Province dell’Ovest – Recco 0/38, Amatori Genova – Recco 7/31.

Salesiani Vallecrosia – Imperia 0/133

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi